HOME - GIUGNO 2010 - Punti Amministrativi C.A.Z. di Catania

ARCHIVIO 2010 - GIUGNO 2010

Denuncia  della Segreteria Regionale ai Vertici Aziendali

in merito alla situazone dei C.A.Z.(Centri Amministrativi di Zona) di Catania

 

FEDERAZIONE LAVORATORI POSTE

SICILIA

 

Poste Italiane S.p.A.

Resp. A.T. Sicilia Dott.ssa Martino

Resp. R.U. Dott. Le Grottaglie

Resp. Rel. Ind. Dott. Buccafusco

Direttori Filiali A.T. Sicilia LL.SS.

Segr. Naz. SLP Sede

 

 

Oggetto: Punti Amministrativi C.A.Z. di Catania.

 

 

Ogni giorno e con più frequenza, ci pervengono vibrate proteste da parte di tantissimi lavoratori che lamentano il mancato pagamento di indennità di missioni giacenti da parecchi mesi nei punti amministrativi, il mancato aggiornamento delle spettanze per aggiunta di famiglia; il mancato adeguamento della propria posizione fiscale; il contenzioso che non viene evaso con notevole aggravio di costi per l’Azienda e altre incombenze a carico dei predetti Punti Amministrativi, immobile per il totale abbandono che regna il tale settore.

Questo è il quadro drammatico in cui si trovano ad operare le pochissime risorse applicati nei punti Amministrativi con pesante ricadute sui lavoratori.

Il Centro Amministrativo di Catania opera con solo due risorse rispetto alle cinque previste, tale Centro è privo di Responsabile il quanto l’incaricato è itinerante presso i punti amministrativi di Catania, Ragusa e Siracusa; Il punto amministrativo di Siracusa opera con una sola risorsa e deve amministrare oltre 650 dipendenti a differenza di altri punti Amministrativi e dalle disposizioni che indicano un parametro di gran lunga inferiore.

La totale disorganizzazione e la carenza di personale oltre ogni limite ha portato tale settore estremamente importante e delicato (ma non tenuta in debita considerazione)  al totale collasso con pesantissime ricadute economiche su tutti i lavoratori, pertanto il perdurare di tale situazione vedrà costretta la scrivente O.S. a denunciare agli Organi competenti tali inadempienze Aziendali a tutela dei lavoratori interessati.

 

Palermo, 23 GIUGNO 2010

Il Segretario Regionale SLP-CISL

Giuseppe Lanzafame

 
Secured by Siteground Web Hosting